Comune di Lissone
Provincia di Monza e della Brianza
Orari SUE
Lunedì
8.30 - 13.3014.30 - 18.00
aperto
Martedì
8.30 - 13.30-
aperto solo sportello amministrativo
Mercoledì
-14.30 - 18.00
sportello chiuso; ricevimento solo su appuntamento per pratiche in corso
Giovedì
8.30 - 13.30-
aperto solo sportello amministrativo
Venerdì
8.30 - 13.30-
aperto
Riferimenti Ente
Comune di Lissone
Via Gramsci, 21
20851 - Lissone (MB)
Telefono
039/73971 alla risposta per SUE digitare 16
Fax
039/7397274

 

- Le istanze e le comunicazioni di deposito in materia sismica devono essere presentate compilando la modulistica on-line  sulla piattaforma regionale Modello Unico Trasmissione Atti (M.U.T.A.) all'indirizzo: www.muta.servizirl.it tel. 800070090 mail assistenza-sismica@lispa.it ); Il deposito di cui al comma 1 art.6 della L.R. 33/2015 è valido agli effetti della denuncia dei lavori di cui all'articolo 65 del D.P.R. 380/2001 (denuncia dei cementi armati), se reca la sottoscrizione anche del costruttore e purché la documentazione presentata abbia i contenuti previsti dallo stesso articolo 65. 

Verificare questa pagina per eventuali aggiornamenti in quanto sono allo studio degli aggiornamenti dei software. 

 

Il Regolamento Edilizio Comunale 2018 è in vigore dal 13 Aprile 2018, data di esecutività della deliberazione del Consiglio Comunale n. 25 del 19 Febbraio 2018, con contestuale abrogazione del Regolamento Edilizio 1982.


- Si informa che dal 2 Maggio 2017 la presentazione delle nuove pratiche edilizie avviene ESCLUSIVAMENTE in formato digitale (dimensione massima allegati = 30 megabyte ad invio).

Le tavole grafiche vanno allegate con singoli files numerati progressivamente e relativa descrizione. 

 

Per le NUOVE pratiche presentate a partire dalla data sopra richiamata, il cartaceo NON deve più essere presentato all'Ufficio Protocollo.

Le pratiche edilizie e loro integrazioni devono essere inoltrate esclusivamente utilizzando la procedura informatica all'uopo predisposta (Sito web), l'invio alternativo di pratiche o di integrazioni allegate a messaggi di Posta Elettronica Certificata non è consentito.
Le pratiche edilizie o loro integrazioni che dovessero comunque giungere alla casella di Posta Elettronica Certificata comunale saranno dunque rifiutate, la ricevuta generata automaticamente dal gestore della casella non produce alcun effetto amministrativo ai fini dello svolgimento dell'attività edilizia.

 

Le pratiche edilizie presentate antecedentemente al 1 maggio 2017 termineranno l’iter (inizio lavori, fine lavori, documentazione integrativa, volture, etc.) con la modalità mista* (digitale più cartaceo)

* N.B. PER INTEGRAZIONI E FINE LAVORI DELLE PRATICHE PRESENTATE ANTECEDENTEMENTE AL 1 MAGGIO 2017 DEVE ESSERE OBBLIGATORIAMENTE CONSEGNATA AL PROTOCOLLO COMUNALE LA STAMPA DELL'INTEGRAZIONE CARICATA SUL PORTALE


Le pratiche edilizie presentate antecedentemente al 1 luglio 2015 sui moduli pregressi termineranno l’iter (inizio lavori, fine lavori, documentazione integrativa, volture, etc.) esclusivamente in formato cartaceo.


N.B.: Le domande di Varianti ed Agibilità di pratiche presentate cartaceamente non sono la prosecuzione dell’iter della pratica originale, bensì nuove istanze da presentarsi secondo la nuova procedura sul portale SUE.


Ai fini della validità dei titoli edilizi ad attestare l’avvenuta operazione dei pagamenti di oneri e sanzioni è richiesta la ricevuta bancaria con CRO “codice di riferimento operazione” o ID Transazione come prova di un avvenuto trasferimento di fondi.

 

Link al sito comunale sezione amministrazione trasparente: Pianificazione, Piano del Governo del Territorio e Regolamento Edilizio 


Link al sito comunale sezione Ambiente - Parco Grugnotorto Villoresi


Link al sito comunale Autorizzazioni/Variazioni Impianti di Telecomunicazione




Si informa che dal 2 Maggio 2017 la presentazione delle nuove pratiche edilizie avviene ESCLUSIVAMENTE in formato digitale (dimensione massima allegati = 30 megabyte ad invio).
Lo Sportello Unico SUE e SUAP
Sportello SUE

Come stabilito dal D.P.R. 380/2001 lo Sportello Unico per l'Edilizia rappresenta il punto di riferimento esclusivo di tutti i soggetti interessati alla realizzazione di interventi edilizi sul territorio comunale e quindi punto di collegamento e accordo tra privato e Amministrazione

Attività

1) Informazione

2) Acquisizione Pratiche Edilizie

3) Consultazione Pratiche Edilizie

4) Consultazione Normativa

5) Disposizione modulistica

Sportello SUAP

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive, terziarie e commerciali (SUAP) è l'unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attività produttive, di prestazioni di servizi e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, non chè cessazione o riattivazione delle suddette attività ivi compresi anche quelli di cui al D.Lgs. 59/2010. (art. 2, comma 1, D.P.R. 160/2010)

Attività

1) Informazione

2) Acquisizione Pratiche Commerciali

3) Consultazione Pratiche Commerciali

4) Consultazione Normativa

5) Disposizione modulistica

Sportello SUE

Come stabilito dal D.P.R. 380/2001 lo Sportello Unico per l'Edilizia rappresenta il punto di riferimento esclusivo di tutti i soggetti interessati alla realizzazione di interventi edilizi sul territorio comunale e quindi punto di collegamento e accordo tra privato e Amministrazione

Attività

1) Informazione

2) Acquisizione Pratiche Edilizie

3) Consultazione Pratiche Edilizie

4) Consultazione Normativa

5) Disposizione modulistica

Sportello SUAP

Lo Sportello Unico per le Attività Produttive, terziarie e commerciali (SUAP) è l'unico soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attività produttive, di prestazioni di servizi e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento, non chè cessazione o riattivazione delle suddette attività ivi compresi anche quelli di cui al D.Lgs. 59/2010. (art. 2, comma 1, D.P.R. 160/2010)

Attività

1) Informazione

2) Acquisizione Pratiche Commerciali

3) Consultazione Pratiche Commerciali

4) Consultazione Normativa

5) Disposizione modulistica